I casi in cui e consigliata la devitalizzazione dei denti:

Autore: / Data:
logo
  • Sensibilità al caldo e freddo;
  • Pulpite;
  • Carie profonde;
  • Dente traumatizzato;
  • Dolore alla masticazione di cibi duri (dolore alla “pressione” indica un problema al nervo dentale);
  • Quando si deve preparare il dente per l’ulteriore incapsulamento del dente (corona dentaria).

La devitalizzazione del dente prima di essere incapsulato bisogna devitalizzarlo perché dopo che è preparato, cioè limato il dente, diventa più sensibile al caldo, freddo e al dolore, per questo prima di cementare una corona dentale si devitalizza il dente, per evitare problemi con il dente a lungo andare.

La devitalizzazione si fa sotto l’anestesia locale e la procedura può essere fatta sia in una singola visita che in più visite, tutto dipende dalla situazione del dente, se bisogna ricostruirlo anche con un perno moncone, il tempo si può allungare.

Di solito dopo la procedura di devitalizzazione dentale il dente può rimane ancora sensibile per un paio di giorni. Questo dolore non indica fallimento del trattamento ma deriva da irritazione dei tessuti che sono stati "toccati" durante il trattamento endodontico. Dopo un trattamento endodontico si prescrivo gli antinfiammatori o antidolorifici leggeri. In alcuni casi la devitalizzazione del dente e la cura canalare può essere l’unica soluzione per salvare un dente dal estrazione dentale.

Il prezzo della devitalizzazione la potete trovare nel .

RICHIESTA PREVENTIVO ONLINE

servizio 100% gratis senza impegno

Per assistenza +393801431594