Questa domanda se la fa sia la gente con problemi dei denti del giudizio che senza.

Denti del giudizio sono capaci di creare tanti problemi e causano dolore in fase di crescita, quando risulta cariato, storto oppure anche incluso. Spesso i denti del giudizio appaiano già distrutti. Quindi vale la pena investire dei soldi in un dente che crea dei problemi o meglio estrarlo?

Denti del giudizio crescono all’età di 17 – 25 anni (ogni tanto prima o dopo questa età), cioè nel periodo della maturità dell corpo. Da qui avviene questo nome “denti del giudizio” o “terzi molari”.Alcune persone quando appaiano già primi problemi decidono di estrarre i denti del giudizio, perchè il trattamento di questi denti richiedono più tempo e soldi che il trattamento degli altri denti.

Secondo alcune teorie il dente del giudizio è un retaggio dell’evoluzione dell’uomo: un tempo i nostri antenati si cibavano di cibi poco cotti, di carni dure e coriacee perciò avevano bisogno di 4 molari in più, poi, a mano a mano che l’alimentazione divenne più facile e commestibile questi denti non servirono più. Occorre anche dire che la mandibola e le mascelle umane si sono ridotte nel corso dei millenni lasciando poco spazio ai denti del giudizio.

Quando non si consiglia di estrarre il dente del giudizio:

  1. Il dente del giudizzio ( quarto molare) ha anche dei vantaggi nel caso in cui è cresciuto correttamente. Uscendo più tardi di altri denti può diventare appoggio per un eventuale ricostruzione con ponte, nel caso in cui manca il settimo o il sesto dente. Senza il dente del giudizio,questo possibile solo con degli impianti;
  2. Sempre nel caso in cui è cresciuto corettamente e il dente del giudizio ha un dente antagonista, il dente del giudizio è meglio din non estrarlo.

Quando deve essere estratto assolutamente il dente del giudizio:

  1. Dente del giudizio ha una posizione scorretta;
  2. Mancanza di spazio per l'eruzione del dente del giudizio;
  3. Il dente del giudizio sta distrugendo il dente che sta davanti a lui (settimo dente);
  4. In caso di pericoronite - La pericoronite è una infiammazione acuta della gengiva che circonda un dente parzialmente erotto che si gonfia. La gengiva è dolente e arrossata. I fenomeni infiammatori ed infettivi legati al dente del giudizio non ben erotto e posizionato possono essere determinati da batteri presenti nel cavo orale, che, penetrando all’interno dello spazio tra dente e gengiva, creano un processo infiammatorio ed infettivo di quest’ultima, dando origine alla pericoronite.


In conclusione, per determinare il destino dei denti del giudizio, dovete consultare un dentista che vi deve prima far conoscere la situazione dei denti del giudizio, e vi deve informare qualli sono i vantaggi, rischi dell’estrazione. La decisione finale spetta al paziente, essendo informato e il padrone della sua salute.

RICHIESTA PREVENTIVO ONLINE


Il vostro nome e cognome

Il vostro telefono o cellulare

Il vostro e-mail
Indirizzo e-mail non valido


Scrivi un messaggio


Scegliere un file

  • File: